TrasFigurazioni: "il velo del visibile"

"Trasfigurazioni. Il velo del visibile", la mia nuova mostra a cura di Massimo Rossi.

Con il Patrocinio del Comune di Sarnico e dell'Assessorato alla Cultura.
Da VENERDI' 13 a domenica 22 Settembre.
SABATO 21 evento speciale intorno opere di Ciro Indellicati, con un percorso di parola e musica dell'età romanica e gotica, dal gregoriano alla lauda, a cura di Letizia Barozzi con l'Ensemble Sidus Praeclarum.
Con il patrocinio del Comune di Sarnico e dell'Assessorato alla Cultura.


Il futuro: la memoria e l'oblìo

Dell’oblio il pericolo è lo smarrimento; della memoria è la paralisi, la melanconia. Se la memoria del passato non serve la vita, ma la vita resta serva di questo passato, da virtù si cambia in un vizio. Serbare memoria, tenere accesa la luce della storia. Siamo fatti dell’altro, da soli non siamo niente, siamo fatti del nostro passato, ne respiriamo l’aria; senza, nulla potremmo. Ma l’amore eccessivo per il passato può anche accecare. Il peso della storia ci può soffocare.

Custodire la luce della storia, ma anche l’ombra dell’oblio, non una contro l’altra ma una nell’altra.

Il passato, la storia, la memoria, se sono dentro di noi, se li abbiamo fatti nostri, possiamo lasciarli andare.

Per oltrepassarli. Andare oltre, per non restare prigionieri. Per rendere la partenza di nuovo possibile, il viaggio desiderio di nuovi orizzonti, la ricerca del nuovo nell’altro, la rivelazione. Certo il viaggio è un rischio; di naufragio, di incontri ostili, di perdersi. Ma la partenza è una promessa, un desiderio, speranza di un futuro possibile, il futuro necessario. Certo, la partenza è un azzardo, “ma qualcosa torna sempre dal mare”.

 

Ciro Indellicati

Qui

Vivono per sempre

Gli occhi che furono chiusi alla luce

Perché tutti

Li avessero aperti

Per sempre

Alla luce

 

 Giuseppe Ungaretti

Per i morti della resistenza

  


 Atelier Lago d'Iseo :  una mattina d'estate  all'esterno del mio studio

 Atelier Lago d'Iseo : tramonto sul lago  (di fronte al mio studio)

Atelier Lago d'Iseo : panorama autunnale  (di fronte al mio studio)


UN OMAGGIO A CESARE BERTOLOTTI

Questo dipinto, che è stato esposto in occasione della mostra "Picasso, De Chirico, Morandi

100 capolavori del XIX e XX secolo dalle collezioni private bresciane - Palazzo Martinengo, Brescia"

ed è intitolato "Tramonto sul lago d'Iseo", ritrae uno scorcio del Lago d'Iseo, che io ho individuato essere proprio di fronte al mio atelier.

 

Ringrazio Marianna Montaruli e Beniamino Vizzini per avermelo segnalato.


Atelier Lago d'Iseo :  interno -  Dripping...

Atelier Lago d'Iseo :  interno - all'opera

Atelier Lago d'Iseo :  esterno

 Atelier Lago d'Iseo : panorama,  fuori dalla mia finestra


 

La bellezza è la vita, quando la vita rivela il suo profilo benedetto.

Ma voi siete la bellezza e siete il velo.

La bellezza è eternità che si mira in uno specchio.

Ma voi siete l'eternità e siete lo specchio.

 

Gibran Kahlil Gibran

 


"Dell'assenza si nutre il desiderio" 2014 - tecnica mista su tela - cm 100 x 150 -


Sono Nato nato a Taranto nel 1959, in una famiglia di artisti 

e  insegnanti.

Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Bari

in Decorazione Pittorica, con il maestro Raffaele Spizzico

Ho collaborato a libri e 

pubblicazioni sul 

patrimonio storico-artistico di Taranto.

Nel 1984 mi sono trasferito in provincia di Bergamo, dove insegno arte e immagine nella Scuola secondaria di primo grado. Ho collaborato con la Pinacoteca “Giovanni Bellini” di Sarnico, occupandomi dei servizi educativi e della grafica. 

Il mio atelier è a Predore, in via Sarnico 56, sul lago d'Iseo.

 

 


"Estraneo al tempo"  2014 - tecnica mista su tela - cm  70 x 100 

 


La Pittura è la mia Pietra di Luna

M.M.


 

Attività Espositiva

2006 - Personale Dipingere con la luce a cura di Dario Franchi con l’associazione culturale “Lavorodopo” presso la Camera del Lavoro di Bergamo;

2010 - Personale presso il Museo d’arte e del territorio di Sarnico (Bg) con le opere del ciclo “Scrivendo pittura” a cura di Emiliano Bona;

2012 - Collettiva “Be One” al Teatro Nuovo, Milano; 

          “Di corte in corte” Sovere (Bg);

2013 - Personale nell'ambito della rassegna “Suggestioni di suoni e colori, XXIV stagione concertistica", Castelli Calepio;

2015 - Personale ex chiesa di Nigrignano, Centro Culturale Sebinia di Sarnico con le opere della serie "Bereshit - in principio" a cura di Massimo Rossi;

       - Esposizione di 2 opere nel Museo Civico D'Arte e del Territorio "Gianni Bellini".

2016 - Personale dal titolo "Polisèmica" a cura di Massimo Rossi, Villongo (Bg), sede espositiva di Palazzo Passi, con il patrocinio del Comune di Villongo - Assessorato alla Cultura e dell'Unità Pastorale di Villongo;

2017 - Rassegna "Armonie sull'alto Serio e sul Sebino" - recital e performance con il clarinettista Antonino Serratore presso il Museo Civico D'Arte e del Territorio "Gianni Bellini" a Sarnico (Bg).

 2017 - Personale "Quanto resta della notte?", Palazzo Passi a Villongo (Bg) nell'ambito della rassegna organizzata dall'Unità Pastorale e con il patrocinio del Comune di Villongo "ARTE E SPIRITO - "IL LINGUAGGIO DELLA LUCE", direttore artistico Giovanni Duci.

2018 - Installazione site-specific "RELICTUS", Palazzo Passi a Villongo (Bg). A cura di Letizia Barozzi, nell'ambito della rassegna organizzata dall'Unità Pastorale e con il patrocinio del Comune di Villongo "Arte e Spirito" II^ Edizione, "Il linguaggio dell'Acqua".

2018 - Mostra bipersonale "Contrappunti tra terra e acqua" con Irene Guerrieri, Centro Culturale Sebinia di Sarnico (ex chiesa di Nigrignano), a cura di Massimo Rossi.

2019 - "Silentium, tra l'Occidente e Bisanzio" personale presso la Chiesa del Convento delle Clarisse di Bergamo nell'ambito dell'evento "Sui passi di Chiara"

 

2019 - Mostra collettiva nell’ambito della "Rassegna d'arte per il futuro - Progetto WILL" a cura della Compagnia Teatrale "Malamente", con il patrocinio del Comune e della Pro-Loco di Sarnico.


"Alef, luce che circonda i mondi"  2015 - tecnica mista su tela - cm  100 x 120